7 Luna dal 13 Luglio al 10 Agosto 2018
La Luna del Cervo

Meditazioni Druidiche

Meditando nella Luna Piena del Cervo, Simbolo indoeuropeo patriarcale di Regalità Forza e Nobiltà, il Cervo è anche portatore di velocità e grazia. Identificati, fonditi in lui, senti il suo forte cuore battere nel tuo petto, percepisci il rombo del suo sangue nelle tue vene e fatti pervadere le membra dal suo coraggio. Buona Notte di Luna Fratello.

Loup nt'la raisura

 

Cervo è il Coraggio. Lo si scopre nel Silenzio e nella Solitudine: il prezzo della Libertà. Il Tacere porta il Cercante a concentrare in sètutte quelle Energie che il profano dissipa inutilmente nel vano tentativo di apparire e di farsi accettare dagli altri.

Cervo è la Forza: necessaria per compiere l'Opera, indispensabile per saper perseverare dinanzi alle difficoltà del Mondo della Manifestazione e per dominare le debolezze dello Spirito.

Cervo, Simbolo indoeuropeo patriarcale di Regalità Forza e Nobiltà, il Cervo è anche portatore di velocità e grazia. Identificati, fonditi in lui, senti il suo forte cuore battere nel tuo petto, percepisci il rombo del suo sangue nelle tue vene e fatti pervadere le membra dal suo coraggio

(da "Meditazioni Druidiche nel Tempo Sacro" L.A.Silcan - Keltia Editrice)

 

Alban Arthuan - Solstizio d'Estate (21 Giugno ore 10,07) Festa della Luce

Un mese e mezzo dopo Beltane giunge Alban Heruin, (“La Luce della Spiaggia”) noto anche come Litha, festa che celebra il Solstizio d'Estate e che cade nel periodo tra il 21 e 22 giugno. È il giorno più lungo dell'anno, in esso il sole raggiunge il suo zenith e apre le “soglie della Terra” alla salita al cielo delle Anime elette, cosi come il suo opposto Alban Arthuan (Solstizio d’Inverno, rappresenta le “soglie del Cielo”, giorno in cui le porte si aprono per far discendere le energie elevate sulla Terra). In quel giorno il sole trionfa nel cielo. Le antiche tradizioni celtiche collegavano anche questo periodo dell’anno con la comunicazione diretta fra visibile e invisibile.

I rituali celtici per questo evento si svolgevano tradizionalmente all'aperto o nei boschi, con giochi, cibo, bevande e un grande falò. A tale data dell’anno i campi sono colmi di raccolti maturi, la vegetazione è fitta e lussureggiante, la Natura Madre è al culmine della sua generosità: per questo Alban Heruin è la festa della fruttificazione, della maturazione dei frutti, della prosperità.

Per i Druidi questo era il giorno ideale per la raccolta delle erbe, per le divinazioni e per i piccoli e grandi riti protettivi legati all’elemento fuoco.

Nelle tradizioni di tutta l’antica Europa precristiana le giornate solstiziali erano sacre e ancora oggi ciò si riflette in una festività cattolica che cade qualche giorno dopo il solstizio canonico, al 24 giugno e al 24 (oggi 27) dicembre, quando nel calendario liturgico della Chiesa latina si ricorda la festività di San Giovanni Battista e di San Giovanni Apostolo.

Loup nt'la raisura

 

Feste Lunari e Feste Solari

Nella socetà celtica dei nostri Antenati, l'Anno delle Stagioni agricole e sociali si sovrapponeva inesticabilmente al Tempo Sacro degli Dèi, delle Forze della Natura, della Gran Madre e dei Rituali Spirituali della tradizione Druidica. Il sacro deve permeare e guidare il quotidiano.

Il Calendario celtico si articolava cosi su due suddivisioni di funzione: tempo sacro e festività e sociali; e due partizioni astronomiche: il calendario solare e il calendario lunare, ciascuno dei quali suddivide l'anno in quattro parti principali, a loro volta poi suddivise in mesi (piante sacre per i mesi solari e animali simbolici per i mesi lunari.

Feste principali: lunari Samain (notte tra il 31 Ottobre e il 1° Novembre) e Beltane (notte tra il 30 Aprile e il 1° Maggio), a circa 45 giorni di distanza, seguono rispettivamente le due feste solari: Solstizio di Inverno Alban Arthuan(la Luce di Artù) il 21 Dicembre; e il Solstizio d’Estate Alban Heruin (“La Luce della Spiaggia”) il 21 Giugno. 

Feste minori: lunariImbolc (notte tra il 31 gennaio e il 1° Febbraio) e Lugnasad (notte tra il 31 Luglio e il 1° Agosto), seguivano le due festività solari dell’Equinozio di Primavera Alban Eiler(“Luce della Terra”), il 21 Marzo) e dell’Equinozio d’Autunno Alban Elued (la Luce dell'Acqua)il 21 Settembre). 

Loup nt'la raisura