Il Simbolismo del Corvo

10,00

IL SIMBOLISMO DEL CORVO
Il Messaggero degli Dèi
di Liam Allison Silcan
cod. 1291 -250.320- ISBN 978-88-7392-138-7
brossura, 12×17 – pag. 112 euro 10,00
Simbolo mitico, totemico, alchemico e spirituale è al tempo stesso animale famigliare che percorre tutta la storia dell’uomo.

 

Descrizione

Se oggi, passeggiando per le strade di una grande metropoli, chiedessimo ad un passante a che cosa gli fa pensare “il corvo”, probabilmente potremmo sentirci rispondere: “un gran bel film di alcuni anni fa”.
Nell’epoca classica greco romana alla stessa domanda ci saremmo sentiti rispondere: “i messaggeri degli Dèi”.
Chiedendolo a dei Vichinghi ci saremmo sentiti raccontare la storia di Huginn e Muninn, le spie di Odino, suoi fedeli compagni che gli riportavano fatti e notizie circa gli avvenimenti del Mondo di Mezzo.
Nel medioevo europeo la stessa domanda avrebbe dato una risposta ben diversa: “i morti sul campo di battaglia” o “il famiglio della strega”.
Il Simbolismo del Corvo accompagna l’uomo durante tutto l’arco della sua storia. Fin dagli inizi lo troviamo come animale sacro ad Apollo e Hermes e prima ancora del Dio Mithra e, tramite essi, il Corvo è collegato a tutta l’antica simbologia solare.
Nell’antico mondo occidentale fu ritenuto animale sacro e tale fu inteso presso Greci, Celti, Germani e Scandinavi.
Nel folclore popolare compare quale personaggio chiave di molte fiabe e leggende.
Astuto o saggio, salvatore o ladro, famiglio della strega o compagno del Santo, il Corvo ha attraversato il nostro immaginario per oltre quattro millenni ed è ancora qui vicino a noi, tanto sul piano fisico quanto su quello spirituale.
Forse vale la pena di conoscerlo un po’ meglio.

Il Corvo appare a simboleggiare la morte iniziatica ed è conseguentemente associato alla “pigna” e alla “torcia”, che sono simboli della rinascita metafisica.
Analogamente nella tradizione ermetica è simbolo della nigredo: la morte rituale, il “passaggio alle tenebre”, la putrefazione come primo passo per la purificazione.
Nei Grimoires e nei testi di magia successivi, il Corvo viene indicato come canale del potere sciamanico. La sua presenza totemica aiuta a sviluppare l’intuito e a vedere oltre la realtà del mondo materiale guidando il myste a superare la barriera che separa il regno materiale da quello spirituale nel suo viaggio di conoscenza tra i vari regni.

INDICE
INTRODUZIONE
CAP 1 – IL CORVO IN NATURA
CAP 2 – MITI GRECO ROMANI E ALTRO
CAP 3 – IL CORVO NEI MITI CELTICI
CAP 4 – IL CORVO NEI MITI NORRENI
CAP 5 – STORIE DI CORVI
CAP 6 – IL SIMBOLISMO DEL CORVO
CAP 7 – IL CORVO DI MITHRA
CAP 8 – IL CORVO NELL’ESOTERISMO ALCHEMICO
CAP 9 – CONCLUSIONE
BIBLIOGRAFIA

Informazioni aggiuntive

Pagine

112

ISBN

978-88-7392-133-2

Autore / Autori

Liam A. Silcan